ULTIME NOTIZIE Mixer
Mixer
09.01.2024 - 11:070
Aggiornamento: 12:33

Caso Epstein, spuntano video a luci rosse di Trump, Clinton, Andrea di York e...

Lo scrive il “New York Post” dopo la desecretazione degli ultimi documenti: l'ex finanziere registrò i rapporti sessuali di alcuni suoi amici vip a loro insaputa

NEW YORK - Jeffrey Epstein aveva dei videotape compromettenti su alcuni personaggi di alto profilo che frequentavano abitualmente le sue abitazioni e le sue feste. A fare questa rivelazione esplosiva è il “New York Post”, dopo che la corte federale di New York ha desecretato l'ultima tranche di documenti legati al caso dell’ex finanziere, morto suicida in carcere nel 2019 mentre attendeva un processo per traffico sessuale di minorenni.

Diversi personaggi ricchi e potenti sarebbero stati filmati, a loro insaputa, dallo stesso Epstein nel corso di rapporti sessuali: tra questi Donald Trump, Bill Clinton, il principe Andrea e il magnate britannico Richard Branson. I documenti fanno parte della causa per diffamazione avviata nel 2015 da Virginia Giuffre, una delle principali accusatrici, contro Ghislaine Maxwell, l'ereditiera inglese ex amante di Epstein e condannata a oltre vent'anni di carcere per essere stata sua complice nel traffico sessuale di minorenni.

Sarah Ransome, un’altra delle accusatrici di Epstein, ha rilasciato dichiarazioni secondo cui Trump avrebbe avuto una “regolare relazione sessuale” con una sua amica nell'abitazione del finanziere a New York, e di avere come prova, oltre a diverse email, anche copia delle registrazioni hot fatte di nascosto da Epstein. Afferma la Ransome: “La mia amica mi confidò che Trump aveva un debole per lei, e di come continuava a dirle quanto gli piacessero i suoi 'capezzoli sodi’”. L’ex presidente Usa - che finora è uscito sempre indenne dagli scandali sessuali che lo hanno coinvolto - rischia di essere nuovamente travolto dalla bufera, proprio in concomitanza delle elezioni primarie repubblicane (le 60esime elezioni presidenziali si terranno a novembre di quest’anno, ndr).

I nuovi documenti diffusi ieri - 17 per la precisione, per un totale di 327 pagine - sono solo la coda della valanga di informazioni emerse ultimamente sulla rete di Vip amici di Epstein. Nell’occhio del ciclone anche il principe Andrea, figlio della Regina Elisabetta II, che pare abbia trascorso intere settimane nella Villa di Epstein a Palm Beach, in Florida, ricevendo “massaggi quotidiani”. Una delle sue accusatrici, una ragazza identificata come “Jane Doe 3”, ha dichiarato che il Duca di York aveva partecipato a un’orgia con delle minorenni durante un soggiorno sull'isola privata di Epstein ai Caraibi.

Potrebbe interessarti anche
Tags
new
york
andrea
new york
clinton
trump
documenti
epstein
caso
finanziere
News e approfondimenti Ticino
© 2024 , All rights reserved