France
3
Great Britain
4
fine
(0-0 : 3-2 : 0-1 : 0-1)
Svezia
5
Latvia
4
fine
(1-0 : 1-1 : 3-3)
France
MONDIALI
3 - 4
fine
0-0
3-2
0-1
0-1
Great Britain
0-0
3-2
0-1
0-1
1-0 RECH
24'
 
 
2-0 CHAKIACHVILI
28'
 
 
3-0 RECH
29'
 
 
 
 
35'
3-1 DOWD
 
 
39'
3-2 HAMMOND
 
 
46'
3-3 FARMER
 
 
63'
3-4 DAVIES
24' 1-0 RECH
28' 2-0 CHAKIACHVILI
29' 3-0 RECH
DOWD 3-1 35'
HAMMOND 3-2 39'
FARMER 3-3 46'
DAVIES 3-4 63'
Ultimo aggiornamento: 20.05.2019 18:41
Svezia
MONDIALI
5 - 4
fine
1-0
1-1
3-3
Latvia
1-0
1-1
3-3
1-0 PETTERSSON
11'
 
 
 
 
30'
1-1 BUKARTS
2-1 KEMPE
34'
 
 
 
 
42'
2-2 BUKARTS
 
 
44'
2-3 JAKS
3-3 LANDER
50'
 
 
4-3 HORNQVIST
51'
 
 
 
 
57'
4-4 BUKARTS
5-4 RASMUSSEN
60'
 
 
11' 1-0 PETTERSSON
BUKARTS 1-1 30'
34' 2-1 KEMPE
BUKARTS 2-2 42'
JAKS 2-3 44'
50' 3-3 LANDER
51' 4-3 HORNQVIST
BUKARTS 4-4 57'
60' 5-4 RASMUSSEN
Ultimo aggiornamento: 20.05.2019 18:41
Oltre l'Economia
20.09.2018 - 11:270

Martinetti e la sostenibilità, "lavorare uniti per la crescita del nostro Paese!"

Il presidente della Camera di commercio: "Per noi la sostenibilità è una vocazione spontanea nel fare impresa, da non soffocare con una schizofrenia regolamentatrice"

di Glauco Martinetti *

Il Ticino oggi può vantare un tessuto imprenditoriale sano e dinamico, che crea lavoro e ricchezza per tutto il Cantone. Un articolato sistema d’imprese sempre più orientato all’innovazione e alla sostenibilità sociale, ambientale ed economica delle attività produttive.

Basti qui ricordare l’impegno dei nostri imprenditori per ridurre le emissioni nocive, gli esempi di mobilità aziendale alternativa per non sovraccaricare il traffico stradale, le misure per conciliare meglio lavoro e famiglia o lo sforzo delle imprese nella formazione per restare al passo con i tempi.

Come imprenditori sappiamo che il benessere dei nostri collaboratori, il legame col territorio e la società in cui operiamo sono le radici da cui si alimenta la forza delle imprese. È questo il concetto di sostenibilità a cui la Cc-Ti attribuisce una rilevanza fondamentale e che sarà sottolineato nell’evento del 25 settembre. Soprattutto alla luce delle trasformazioni indotte dalla rivoluzione digitale che sta destrutturando i vecchi schemi. Imponendo nuovi modelli di business, di gestione aziendale, di modalità di lavoro, di organizzazione sociale e di formazione, perché l’economia digitale avrà un bisogno crescente di manodopera qualificata. Sono queste le sfide che abbiamo davanti e che, oltre alla nostra tenacia, richiedono anche una forte dose d’innovazione istituzionale.

Per noi la sostenibilità è una vocazione spontanea nel fare impresa, da non soffocare con una schizofrenia regolamentatrice che, penalizzando le aziende, alla fine produce più danni che vantaggi. Al riguardo non mancano in Ticino segnali allarmanti, frutto di una cultura antindustriale che da anni ammorba il Cantone con la retorica dei famelici imprenditori che farebbero solo i loro interessi.

Siamo convinti che l’economia digitale offra opportunità inedite per una crescita sostenibile. Come Cc-Ti non possiamo che ribadire la volontà di lavorare assieme alle istituzioni e agli altri partner sociali per un progetto di sviluppo condiviso, che anche in futuro ci assicuri benessere.

*Presidente Cc-Ti

Potrebbe interessarti anche
Tags
sostenibilità
cc-ti
imprenditori
imprese
crescita
martinetti
lavoro
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved