Cronaca
23.05.2019 - 07:270
Aggiornamento : 08:04

"Pelli di gallina" in tavola all'Atenaeo del Vino. Il ristorante di Mirko Rainer punta sulle uova

Il ristorante di Mendrisio è stato scelto come locale per il progetto lanciato recentemente da Matteo Pelli e da sua moglie Eleonora

MENDRISIO – L’Atenaeo del Vino di Mendrisio punta sulle uova. Mica uova qualsiasi, però. Il patron del ristorante-enoteca, Mirko Rainer, racconta che l’Atenaeo è stato scelto come locale per il progetto lanciato recentemente da Matteo Pelli e da sua moglie Eleonora: “Pelli di gallina”.

 

“Abbiamo messo a disposizione 100 galline da "adottare a distanza" per altrettanti nostri followers. Ognuno, quindi, avrà la sua gallina personale: si può scegliere il nome che si desidera darle e ogni due settimane le uova freschissime arriveranno direttamente al domicilio degli abbonati”. Così Eleonora Pelli-Postizzi aveva spiegato il progetto.

 

Progetto che ora coinvolge anche il ristorante di Rainer, oltre alla Locanda Orico di Bellinzona.

 

“In realtà – aggiunge il patron dell’Atenaeo - le uova di Matteo ed Eleonora le stiamo già usando e confermo che sono di altissima qualità, e ovviamente freschissime. Questa scelta rafforza la nostra filosofia di utilizzare in cucina prodotti locali. Avremo dunque un 100% di uova ‘Pelli di Gallina’, ce ne servono una sessantina a settimana, e inseriremo in carta un paio di piatti appositamente studiati per l’occasione. L’operazione partirà ufficialmente in settembre ma, come ho detto, le uova le stiamo già utilizzando”.

Potrebbe interessarti anche
News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved