ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
17.10.2021 - 09:360

Il tetto demolito all'ex Macello non era quello pericolante

La struttura che sovrasta il blocco A era stata ritenuta a rischio caduta, ne aveva parlato anche Borradori nel 2019 in Consiglio Comunale. Ma la parte abbattuta dalle ruspe non è quella: il tetto in questione è ancora in piedi

LUGANO - Demolito un tetto pericolante: così è stato detto domenica 30 maggio a poche ore dai fatti dell'ex Macello dal Municipio di Lugano. Ma in realtà, svela La Domenica, il tetto che rischiava di cadere era un altro, e quello abbattuto era sicuro.

Del tetto, ora ancora in piedi e effettivamente pericolante, aveva parlato il compianto sindaco Borradori al Consiglio Comunale nel 2019. Si tratta di quello che sovrasta il blocco A, che i molinari non usavano più. 

Invece quello che è stato distrutto dalle ruspe sovrastava il blocco F, che era stato puntellato e isolato.

I misteri su quella notte continuano.

Potrebbe interessarti anche
Tags
ex macello
demolito
tetto
macello
lugano
blocco
consiglio
consiglio comunale
parlato
borradori
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved