Politica e Potere
15.06.2019 - 09:150

"Quello era lo temuto sciopero femminista?" L'ironia di Boneff e le luganesi emancipate

"Sono passato da Piazza Riforma e ho visto poche persone, fra le quali alcuni turisti curiosi, un palchetto con musica popolare e un'atmosfera da centro sociale anni settante", commenta il pipidino

LUGANO – Non a tutti lo sciopero femminista è piaciuto. Se i sindacalisti e moltissime donne che hanno partecipato sono felici per una giornata storica, chi era contrario o riteneva che non sarebbe servito a nulla critica.

Fra di essi c’è il pipidino Armando Boneff. “Sono passato da Piazza della Riforma a Lugano e c’era una manifestazione in corso”, ha scritto. 

“Poche persone fra le quali alcuni turisti curiosi, un palchetto dal quale partiva una musica popolare un po’distorta da altoparlanti di poco prezzo e un’atmosfera da centro sociale stile anni settanta”, per poi concludere: “Se questo era il temuto sciopero delle donne scontente, significa che la Sinistra a Lugano non è riuscita ad approfittare del malcontento e che le Luganesi sono emancipate”.

Potrebbe interessarti anche
Tags
sciopero
luganesi emancipate
sciopero femminista
boneff
temuto sciopero
femminista
luganesi
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved