Politica e Potere
08.01.2021 - 14:360

"Si faccia curare!". Dadò arrabbiato per la vignetta che prende in giro i valmaggesi. "Una mentalità così retrograda nel 2021 non fa ben sperare"

Il presidente popolare democratico è disposto a ricompensare chi gli dia una mano a scoprire l'identità dell'autore di una vignetta che ritiene un insulto agli abitanti delle Valli. "Il minino che possa fare è metter fuori la faccia e scusarsi"

VALMAGGIA - Fiorenzo Dadò è furibondo. A fargli perdere le staffe una immagine satirica, che ritiene decisamente di cattivo gusto, sui valmaggesi. Il tema è una sorta di scimmiottamento dell'attacco avvenuto al Congresso degli USA, dove pittoreschi personaggi hanno assaltato i deputati riuniti per la conferma della vittoria di Biden.

La vignetta che ha fatto tanto arrabbiare il presidente popolare democratico ritrae quelli che sono definiti valmaggesi, con costumi stile indiani, mentre "visitano" Palazzo delle Orsoline.

 

"Bifolchi nostrani insultano gli abitanti delle Valli", tuona su Facebook.

"Anche questa dovevamo vedere! Come se non bastava Trump quando invitava a iniettarsi in vena il disinfettante per proteggersi dal coronavirus", prosegue.

E va giù durissimo: "Certo che non lascia ben sperare per il futuro se, all’alba del 2021, con le preoccupazioni che stanno affliggendo l’umanità, vi siano ancora persone in Ticino che abbiano di questi problemi e una mentalità così retrograda. A questo punto, vista la gravità delle turbe mentali, non resta che consigliare all’artefice ( naturalmente anonimo) della trovata, di farsi vedere al più presto “da uno molto bravo”.

"Il minimo che possa fare è mettere fuori la faccia, scusarsi con i valmaggesi e i vallerani in generale".

Addirittura, ritenendo che la persona "vada curata", è pronto a ricompensare chi possa fornire informazioni sull'autore della vignetta. 

 

 

News e approfondimenti Ticino
© 2021 , All rights reserved