Mixer
27.09.2018 - 10:230
Aggiornamento : 11:33

La confessione shock di Gisele Bundchen: "Ho pensato al suicidio. Mi sentivo impotente"

La top model brasiliana racconta il periodo più buio della sua vita nel suo libro "Lessons: My Path to a Meaningful Life". "Non riuscivo più a respirare, ma ne sono uscita da sola..."

BRASILE – Gli ultimi anni non sono stati affatto facili per Gisele Bundchen. La top model brasiliana, sposata con Tom Brady e madre di due figli, sta per pubblicare un libro, “Lessons: My Path to a Meaningful Life”, in cui racconta il periodo più buio della vita tra attacchi di panico e il pensiero di “farla finita”.

"Il tutto – racconta – inizia nel 2003, dopo un volo aereo. Avevo una posizione meravigliosa nella mia carriera, avevo una famiglia unita e mi ero sempre considerata una persona positiva. Mi stavo buttando davvero giù”.

“Mi chiedevo “perché dovrei sentirmi così?”. Mi sentivo come se non mi fosse permesso di stare male, però mi sentivo impotente”.

“Il mio mondo – afferma Gisele – era diventato sempre più piccolo. Non riuscivo più a respirare. È stata la sensazione peggiore che abbia mai provato”.

Durante la presentazione del suo libro, Gisele Bundchen parla anche di “quella voglia di farla finita”.

“Pensavo “se adesso saltassi dal tetto tutto finirebbe e non dovrei più preoccuparmi di questo dolore”. La Bundchen racconta anche di “esserne uscita da sola, senza far ricorso a farmaci”.

“Tutti – afferma parlando del suo fidanzamento con Leonardo DiCaprio – quelli che attraversano il nostro cammino sono insegnanti che arrivano nelle nostre vite per insegnarci qualcosa di noi stessi. E penso che lui fosse questo”.

Potrebbe interessarti anche
Tags
bündchen
gisele bündchen
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved