Cronaca
03.12.2018 - 14:500

La storia di Evan, il bambino di tre anni torturato e ucciso dalla madre perché non voleva mangiare

Il corpo del piccolo è stato ritrovato dalle forze dell'ordine in un blocco di cemento nella lavanderia della casa in cui viveva

STATI UNITI – Non voleva mangiare e così lo hanno legato a una sedia con una catena, lo hanno torturato fino ad ucciderlo e infine nascosto il corpo in un blocco di cemento nella lavanderia della casa in cui vivevano.

È morto così, vittima di un atroce destino, Evan, un bambino di tre anni, ucciso con crudeltà da sua madre e il rispettivo compagno.

Ad allertare le forze dell'ordine è stato il proprietario dell'appartamento, il quale da giorno lamentava uno strano odore proveniente dall'abitazione della coppia.

Interrogati dalla polizia, la madre e il compagno hanno ammesso di essere i responsabili dell'omicidio. Secondo quanto riportato dal Mirror, il piccolo Evan quel giorno era stato rimproverato perché non voleva mangiare un pasto eccessivamente salato.

La coppia ora rischia fino a 30 anni di carcere.

 

Tags
madre
evan
voleva mangiare
bambino
tre anni
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved