Cronaca
15.03.2019 - 17:310

Il coordinamento cantonale dello sciopero per il clima: "Dimostrazione della necessità di un cambiamento immediato"

A Bellinzona hanno partecipato 4mila persone. Quasi 4400 le firme a sostegno della petizione "Ticino: fai la tua parte per salvare il clima"

TICINO – Venerdì 15 marzo, in concomitanza con la mobilitazione mondiale per l'emergenza climatica, anche le studentesse e gli studenti ticinesi hanno scioperato per rivendicare delle politiche ambientali più coraggiose e incisive per lottare contro il riscaldamento climatico.

Durante la mattinata, si sono svolte diverse attività alternative in quasi tutte le scuole superiori del Cantone: con queste attività si volevano sensibilizzare le studentesse e gli studenti riguardo al problema climatico, riflettendo e discutendo insieme sui provvedimenti da adottare per farvi fronte. In mattinata si è svolta anche una prima manifestazione a Lugano alla quale hanno partecipato un migliaio di studenti del Luganese, conclusasi in Piazza Riforma con la consegna di una lettera aperta al Municipio della città (vedi allegato).

Nel pomeriggio le/gli scioperanti si sono recati a Bellinzona per una manifestazione cantonale, alla quale hanno partecipato circa 4000 persone. Giunti in Piazza Governo, sono state consegnate alla presidente del Gran Consiglio le quasi 4400 firme a sostegno della petizione "Ticino: fai la tua parte per salvare il clima!" (vedi allegato).

Per il coordinamento cantonale dello sciopero per il clima "la grande partecipazione odierna è la dimostrazione della necessità di un cambiamento immediato nelle politiche climatiche del paese: occorre agire ora e non perdere più tempo nella difesa di interessi economici e politici che stanno mettendo una grave ipoteca sul futuro della nostra generazione".

Allegati
Potrebbe interessarti anche
Tags
clima
studenti
sciopero
coordinamento
dimostrazione
coordinamento cantonale
cambiamento
cambiamento immediato
ticino
necessità
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved