© Ti-Press / Gabriele Putzu
Cronaca
11.09.2019 - 17:350

Prima cittadinanza svizzera revocata per terrorismo: lo jihadista è l'ex agente di Argo 1

Per la prima volta la SEM revoca la nazionalità svizzera a una persona con una doppia cittadinanza. Il 35enne ex agente di sicurezza è noto in Ticino con il soprannome "il reclutatore"

LUGANO – Per la prima volta la Segreteria di stato della migrazione (SEM) revoca la cittadinanza svizzera a una persona con doppia cittadinanza. Si tratta di Ümit Y, 35enne ex agente di sicurezza della Argo 1 e noto in Ticino come “il reclutatore” (vedi articoli suggeriti).

L’uomo è stato condannato a una pena detentiva di due anni e mezzo (di cui sei mesi da espiare) per propaganda e reclutamento di combattenti a favore di un’organizzazione terroristica di matrice islamista.

La SEM, lo ricordiamo, ha la facoltà di revocare la nazionalità a una persona che possiede anche la cittadinanza di un altro Stato, qualora la sua condotta sia di grave pregiudizio agli interessi e quindi alla sicurezza della Svizzera.

Dal punto di vista della SEM, nel caso in questione i pertinenti requisiti sono soddisfatti. Con la cittadinanza svizzera l’uomo perde anche la cittadinanza cantonale e comunale.La decisione della SEM non è ancora passata in giudicato. L’interessato ha la possibilità di ricorrere dinanzi al Tribunale amministrativo federale (TAF). 

Ümit, tra il gennaio 2014 e il febbraio 2017, ha tentato di reclutare 10 persone per la jihad in Siria a Lugano, Como e Reggio Emilia.

 

 

2 anni fa Una ragazzo tranquillo, cresciuto a Molino Nuovo e campione di ping-pong, tanto che Roic, appassionato di questa disciplina, lo definì un esempio di integrazione. Ma poi qualcosa cambiò nella vita di Umit Y, arrestato nel blitz anti-terrorismo... Il suo n
Potrebbe interessarti anche
Tags
argo
cittadinanza
svizzera
sem
cittadinanza svizzera
ex agente
agente
sicurezza
persona
35enne ex
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved