ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
16.10.2019 - 15:400

Il j'accuse di una lettrice (parte 2): "Care FFS, adesso è davvero troppo. Non se ne può più di questo inferno"

Lo sfogo di una giovane lettrice: "Credo che la foto parli da sola. La situazione è insostenibile, ma finché le FFS continuano a non ascoltarci..."

MENDRISIO – Che i treni da e per il Ticino siano sempre più affollati non è certo una novità. La questione è finita anche sui banchi del Consiglio di Stato tramite un'interrogazione del deputato leghista Massimiliano Robbiani, che definisce gli utenti FFS "stipate come carne da macello". Uno sfogo ci era giunto in redazione da un lettore, costretto a rinunciare al treno delle 7:23 da Stabio perché "stracolmo" (vedi articoli suggeriti). 

Ma la situazione nel frattempo non è migliorata e né sembra essere destinata a migliorare. A sfogarsi, questa volta, è una giovane lettrice del Mendrisiotto che allega una foto scattata alla stazione di Mendrisio per "meglio spiegare cosa siamo costretti a vivere quotidianamente". Come lei, altri studenti o lavoratori sono costretti a "sperare di trovare un posto sul treno di prima mattina. La situazione è insostenibile. E penso che la foto parli da sola".

E ancora: "E poi non ci si deve lamentare? Ma come si fa? È un'opzione così assurda aggiungere un treno in più al mattino dal Mendrisiotto?", chiede rivolgendosi alle FFS. "Credo che sia l'unica soluzione, anche perché prendere la macchina non varrebbe la pena tra traffico, costi della benzina e dei posteggi".

La giovane si dice "contenta che la questione sia approdata in Governo, anche se non so cosa possa cambiare. Se le FFS continuano a non ascoltarci e a fare quello che pare a loro, allora saremo destinato a convivere con questo inferno". 

 

Potrebbe interessarti anche
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved