Cronaca
23.09.2020 - 07:410

Berna, attivisti 'cacciati' da Piazza Federale. Necessario l'intervento della polizia

L'operazione "si è svolta in modo pacifico", racconta il portavoce delle forze dell'ordine

BERNA – A Berna sono state sgomberate le centinaia di attivisti per il clima che da lunedì occupavano la Piazza federale. Verso la 4 del mattino la polizia ha invitato gli manifestanti a lasciare la piazza. Diverse decine di persone si sono allontanate volontariamente, mentre un centinaio circa di attivisti sono rimasti fermi a terra e si sono lasciati portar via dagli agenti.

Durante l’operazione, la polizia ha iniziato a smantellare le infrastrutture. Gli agenti hanno smontato le tende e spostato altro materiale. Le forze dell’ordine hanno controllato gli attivisti espulsi, annotando i loro dati personali, e li hanno in seguito lasciati indisturbati.

Gli attivisti hanno intonato slogan come "La protezione del clima non è un crimine. Un altro mondo è possibile e non ci arrenderemo mai. Resteremo qui".

Anche la polizia ha riferito di un’operazione svolta in modo pacifico. "Abbiamo – racconta il portavoce Christoph Gnägi all'ATS – fatto un annuncio due volte e abbiamo dato ai presenti la possibilità di lasciare volontariamente la piazza".

I manifestanti per il clima occupavano la Piazza federale da lunedì mattina e avevano in programma di rimanere per tutta la settimana nell’ambito dell’azione "Rise Up for Change".

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved