Cronaca
14.10.2020 - 09:200

Luganese, allenatore di calcio sospeso per aver rivolto delle avance a una ragazza

L'uomo, da anni attivo nel calcio giovanile in Ticino, ha respinto ogni tipo di accusa davanti agli inquirenti

LUGANO – Un allenatore di calcio giovanile è stato sospeso dalla Federazione Ticinese di calcio e dalla stessa società in cui allenava. I fatti –scrive Ticinonews – sono da ricondurre a circa un mese fa, quando una ragazza ha fatto presente alla società che l’allenatore le ha rivolto delle avance, puramente verbali. Accuse che il tecnico di mezz’età contesta e respinge al mittente.

A contattare la FTC e chiedere di allontanare l’allenatore dai campi sono state le autorità inquirenti. Richieste a cui, ovviamente, la Federazione ha dato seguito in poco tempo. La presunta vittima – riferisce il portale – non gioca nelle squadra dell’uomo, ma in una categoria superiore.

Da anni attivo nel mondo del calcio giovanile in Ticino, l’allenatore ha respinto ogni accusa davanti agli inquirenti. Attualmente, quindi, sarebbe a piede libero.

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved