Cronaca
24.02.2021 - 17:000

Una "primavera scomoda" tra temperature sopra la norma e le polveri del Sahara

MeteoSvizzera: "Scomodo è rendersi conto che finiremo il mese di febbraio di svariati gradi oltre la norma di temperatura in Svizzera"

LOCARNO – Ve ne sarete accorti. Negli ultimi giorni, alzando lo sguardo al cielo, si nota una certa foschia nonostante l’assenza di nuvole. Le giornate soleggiate dell’ultimo periodo sono quindi accompagnate da uno ‘strato’ opaco che ha una spiegazione precisa.

È MeteoSvizzera a fornire la spiegazione. Tutto è da collegare “al carico di polveri sahariane portate dalle correnti sudoccidentali in quota”. Ecco spiegate le colorazioni e i panorami marocchini notati negli ultimi giorni.

“Interessante – si legge sul blog di MeteoSvizzera – il fatto che il mattino, malgrado cieli sereni, i solarimetri non registrassero soleggiamento. L’effetto filtrante delle polveri in sospensione limitava l’intensità della radiazione che raggiungeva il suolo sotto la soglia di 200W/m2, che per definizione segna la presenza del sole”.

Le polveri del Sahara sono arrivate dapprima ad alta quota, fra 3000 e 3500 metri, “per poi distribuirsi nell’atmosfera formando uno strato dal suolo fino ad una quota di circa 3000 metri”.

Una primavera scomoda

La primavera, quella meteorologica, arriva solo lunedì. Ma gli ultimi giorni sono definiti “una primavera scomoda” dagli esperti di Locarno-Monti. Perché? “Questo periodo mite anticipa lo sviluppo vegetativo, un ritorno del freddo durante il mese di marzo potrebbe mettere a rischio germogli precoci. Scomodo è anche ritrovarsi ancora in una situazione sopra la norma di temperatura, realtà ormai affermata. Scomoda è anche la perdita precoce del manto nevoso, sia per le temperature miti ed in particolare in assenza di gelate notturne di rilievo, sia per gli apporti di polveri sahariane sul manto nevoso che aumentano l’assorbimento della radiazione e conseguente scioglimento della neve”.

Scomodo è anche “rendersi conto che il freddo è restato limitato a un breve periodo. Scomodo è che dopo aver toccato uno scarto negativo di oltre 10 gradi sotto la norma siamo già tornati a scarti simili al di sopra di essa. Scomodo è rendersi conto che finiremo il mese di febbraio di svariati gradi oltre la norma di temperatura in Svizzera”.

News e approfondimenti Ticino
© 2021 , All rights reserved