ULTIME NOTIZIE News
Politica e Potere
13.02.2022 - 14:480
Aggiornamento: 20:49

In Ticino sì al divieto di pubblicizzare il tabacco per proteggere i più giovani

A livello svizzero al momento sta vincendo il sì, anche nel nostro Cantone non si è seguito quanto indicato dal Consiglio federale che diceva di votare no. Contrari il 57,8% di coloro che si sono recati alle urne

BELLINZONA - Il Ticino vuole il divieto per le pubblicità relative al tabacco. Evidente il risultato delle urne, dove il 57,8% dei votanti del nostro Cantone ha detto no all'iniziativa "Sì alla protezione dei fanciulli e degli adolescenti dalla pubblicità per il tabacco". A livello svizzero al momento sta vincendo il sì.

Il testo e le motivazioni di favorevoli e contrari

L’iniziativa chiedeva di "vietare completamente la pubblicità per il tabacco dove fanciulli e adolescenti potrebbero vederla, per esempio nella stampa, sui manifesti, su Internet, nei cinema,
nei chioschi o in occasione di manifestazioni". Dunque, una scelta a favore dei più giovani.

I favorevoli lo ritenevano l'unico modo efficace per difendere adolescenti e fanciulli. Il Consiglio federale, seppur conscio di questa necessità, riteneva il progetto troppo limitativo.

Il voto ticinese

E il Ticino, come la Svizzera, non ha seguito le indicazioni. Il 57,8% dei votanti ha infatti detto sì.

In tutti i grandi comuni vince il sì: a Bellinzona col 58,31%, a Chiasso col 53,39%, a Locarno col 60,09%, a Lugano col 58,64% e a Mendrisio col 58,37%.

Potrebbe interessarti anche
Tags
ticino
tabacco
divieto
contrari
bellinzona
federale
urne
livello svizzero
seguito
cantone
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved