© Keystone - ATS/ Ti-Press / Alessandro Crinari
Cronaca
31.05.2020 - 09:250

L'appello di Commercianti, Esercenti e Albergatori: "Si al polo sportivo, ma non allo spostamento dell'amministrazione fuori dal centro"

Le associazioni: "La migrazione fuori dal centro decreterebbe la condanna a morte di molti negozi, bar e ristoranti"

LUGANO – Continua a fare discutere lo spostamento di parte dell’attività amministrativa del Cantone e della Città di Lugano nelle future torri del nuovo polo sportivo di Cornaredo. Tramite un comunicato inviato ai media i Commercianti, gli Esercenti e gli Albergatori della Città hanno ribadito la loro opinione su quanto espresso a più riprese al Municipio.

“Ribadiamo – si legge nella presa di posizione – che le nostre Associazioni non sono contrarie al polo sportivo, ma alla migrazione di parte delle attività amministrative della Città e del Cantone fuori dal centro che decreterebbe la condanna a morte di molti negozi, bar e ristoranti come anche ribadito dallo studio commissionato a EspaceSuisse”.

L’emergenza sanitaria in corso legata al coronavirus di certo non aiuta. “Molte attività – termina –, oltre alla questione del Quartiere di Cornaredo, si trovano ancora di più in difficoltà a causa della situazione Covid-19”.

 

 

 

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved