Cronaca
24.07.2020 - 12:160

Sequestrati due pugnali di propaganda nazista alla dogana di Chiasso

Uno svizzero di 71 anni stava rientrando da una vacanza in Croazia con le armi: uno s imitazione di uno stiletto con raffigurate tre svastiche naziste e l’altro imitazione di una spada, con raffigurata un’aquila nazista

CHIASSO – Giovedì 16 luglio 2020, durante un normale controllo doganale al valico autostradale di Chiasso, i collaboratori dell’Amministrazione federale delle dogane (AFD) hanno fermato un veicolo con targhe confederate. Alla guida vi era un cittadino croato di 71 anni che stava rientrando in Svizzera dopo una vacanza in Croazia.

Nel bagagliaio dell’auto, all’interno di una borsa, gli agenti hanno trovato due pugnali di propaganda nazista: uno a imitazione di uno stiletto con raffigurate tre svastiche naziste e l’altro imitazione di una spada, con raffigurata un’aquila nazista. I pugnali, lunghi entrambi 38 centimetri, sono stati sequestrati come oggetti pericolosi.

 Fa parte del mandato dell’Amministrazione federale delle dogane (AFD) controllare merci, persone e mezzi di trasporto, in base all’analisi della situazione e dei rischi. Attualmente l’AFD si trova in una fase di trasformazione verso quello che diventerà il futuro Ufficio federale delle dogane e della sicurezza dei confini (UDSC). Questa trasformazione porterà alla creazione di un nuovo profilo professionale. La formazione nelle tre aree di controllo sarà unificata. In futuro, l’AFD sarà ancora più in grado di garantire la sicurezza globale alla frontiera per la popolazione, l'economia e lo Stato.

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved