ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
08.10.2021 - 10:350

Dalla manifestazione ad una cella piccola e sovraffollata. Il racconto di tre giovani ticinesi

Due 17enni e una 19enne sono stati fermati a Zurigo nell'ambito delle manifestazioni per il clima Extinction Rebellion, uno addirittura due volte. "Mi hanno tolto a forza le mutande". "Non hanno avvertito i miei genitori"

ZURIGO - In piazza contro il cambiamento climatico, poi l'arresto. E qualcosa che non va come dovrebbe, da parte degli agenti. Questo è il racconto di tre giovani ticinesi, due 17enni e un 19enne, fermati a Zurigo, nell'ambito delle manifestazioni (non autorizzate) di Extinction Rebellion.

Il 17enne Ariele, come racconta a tio, è stato arrestato addirittura due volte. Ha deliberatamente bloccato la strada, quando gli agenti avevano chiesto di andarsene. E così è finito in cella, con 80 persone in 60 metri quadrati, spiega. Dello spazio troppo piccolo e soffocante si lamentano anche la sua coetanea Mia e la 19enne Alice.

Ariele dopo ore è stato portato in un altro edificio. Gli hanno chiesto di fornire le impronte digitali e si è rifiutato. Poi volevano che togliesse maglietta e mutande, non lo ha fatto e le mutande gli sono state strappate. 

Tutti e due i ragazzi minorenni lamentano che i genitori o i tutori legali non sono stati avvertiti degli arresti. I tre giovani sono rimasti solo, interrogati in tedesco, hanno ottenuto con fatica un interprete.

Sono stati tutti rilasciati, ma vogliono farsi sentire per quanto subito. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
tre
giovani ticinesi
tre giovani
racconto
cella
ticinesi
giovani
due
zurigo
rebellion
News e approfondimenti Ticino
© 2023 , All rights reserved