Politica e Potere
14.12.2019 - 08:570

Sergio Morisoli: "Noi conservatori continuiamo a vincere con i voti della sinistra"

L'analisi del capogruppo UDC dopo il voto in Gran Bretagna: "Di qua e di là dell'Atlantico è il ceto medio che si sta muovendo"

di Sergio Morisoli*

È lo stesso fenomeno in corso di qua e di là dell’Atlantico. I conservatori non fanno voti sull’estrema destra ma sulla sponda di sinistra.

Non si vuole capire la realtà, e la si rifugge tacciando ormai decine e decine di milioni di cittadini in Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia e Stati Uniti di populisti, sovranisti o protezionisti.

È la massa del ceto medio, quello che noi almeno alle nostre latitudini vogliamo proteggere e salvare, che si sta muovendo. E in Gran Bretagna si è mosso anche quello medio basso, le classi più popolari del Paese.

Di qua e di là dell’Atlantico si chiede un maggior controllo dell’immigrazione. Immigrazione che in Europa è “regolata” dalla Libera circolazione delle persone. Il disastro provocato da questo accordo è stato il vero motivo scatenante all’origine della Brexit.

A questo aggiungete che l’ex Impero, nonché culla della democrazia moderna, proprio non sopporta di essere governato, anche solo in parte, dall’estero e meno che mai dagli euroburocrati di Bruxelles. E noi svizzeri, il prossimo mese di maggio, saremo altrettanto fieri e cocciuti come lo sono stati i britannici?

*Capogruppo UDC

News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved