Foto: TiPress
Cantonali 2019
21.03.2019 - 08:420

Ruby Belge sul ring della politica. Il campione racconta la sua campagna e i suoi valori. E il suo ok alla sfida dopo tanti no

Forse lui stesso dubitava che sarebbe mai accaduto. Ma il suo amico Guido Tognola, presidente del PLR di Lugano, è riuscito a convincerlo a candidarsi per il Gran Consiglio: "Quello che mi ha detto mi ha toccato il cuore"

LUGANO - Pochi, anche tra quelli che lo conoscono bene, avrebbero immaginato che Ruby Belge sarebbe salito un giorno sul ring della politica. Forse lui stesso dubitava che sarebbe mai accaduto. Ma il suo amico Guido Tognola, presidente del PLR di Lugano, è riuscito a convincerlo.

 

Così, dopo tanti no, dopo una lunga riflessione, il quattro volte campione del mondo dei pesi Welter ha detto sì. Lo ha fatto l’estate scorsa, di ritorno da un viaggio alle isole Svalbard. Così, a 39 anni, ha deciso di candidarsi per il Gran Consiglio.

 

“Ho sempre seguito la politica con interesse – racconta – ma mai in modo attivo. La differenza è un po’ quella che c’è tra assistere a un incontro di boxe e combattere sul ring. Ma le parole di Guido mi hanno convinto a fare questo passo, con umiltà e senza grandi aspettative, senza illusioni insomma. Non so come spiegarlo, ma quello che mi ha detto Guido mi ha toccato il cuore, mi ha suscitato emozioni”.

La prima proposta di Tognola a Belge è arrivata nell’agosto scorso. Ma prima del sì ci sono stati tanti no: non me la sento, non è la mia storia… cose del genere.

 

La campagna elettorale dell’ex campione è stata in sintonia con il suo stile di vita e con la sua personalità: sobria, senza esagerazioni.

 

“Non ho frequentato i carnevali e non ho passato le mie serate a cercar voti – spiega -. Anche se per i miei standard in questi mesi ho girato parecchio il Ticino, seguendo soprattutto i comizi del PLR, che mi interessavano per capire la vita di partito. Per me è un mondo tutto nuovo e per prima cosa voglio imparare, e capire dove sono. Poi, una volta che avrò capito proverò a portare il mio spirito da combattente e da sportivo pragmatico. Ma per ora sto solo prendendo le misure senza tirare conclusioni”.

 

Dopo il 7 aprile, alla luce dei risultati, Ruby Belge deciderà se scendere in campo anche l’anno prossimo, candidandosi a Lugano per le elezioni comunali. Che, a dire il vero, erano un po’ la sua idea iniziale. Ma affrontare una campagna per il Gran Consiglio aiuta, ti fa conoscere gente, ti dà esperienza e visibilità in vista delle sfide future.

 

Il suo “programma personale” è molto legato al suo passato: “È chiaro che ho una naturale attenzione per il mondo dello sport e della socialità. Penso per esempio al fenomeno del bullismo e dei giovani problematici, ai quali va data la possibilità di riabilitarsi e di reinserirsi, come è stata data a me più volte. Credo sia necessario investire in strutture sportive e nella promozione dello sport non solo per questioni di salute e di benessere, ma anche per dare ai giovani una valida alternativa alla ‘strada’, con tutto quello che sulla strada si trova”.

 

E Ruby ha molto a cuore anche l’ambiente: “Viaggio molto, ogni anno mi faccio un mese in solitaria, con lo zaino in spalla (come faceva Michele Barra, che nella vita di Belge è stato un punto di riferimento fondamentale, ndr) e ultimamente sono andato alla scoperta dei paesi nordici, e ho visto con i miei occhi i troppi danni che la nostra civiltà ha procurato all’ecosistema”.

 

Vada come vada... Per il pugile ticinese di origine aramaica che tra il 2007 e il 2010 ha inanellato quattro titoli mondiali l’importante è aver iniziato questa nuova esperienza. Nel frattempo, tra un comizio e l’altro, continua a lavorare come personal trainer al suo Golden Gloves, la ‘fighting area’ che gestisce alla palestra City Energym di Lugano.

1 mese fa Ruby Belge: "Lo Sport può combattere il bullismo. Ecco la mia esperienza" 
7 mesi fa Un pugile in Gran Consiglio? Ruby Belge possibile candidato per il PLR
Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
ruby
tanti no
politica
ruby belge
campagna
ring
guido
no
campione
News e approfondimenti Ticino
© 2019 , All rights reserved