TiPress/Carlo Reguzzi
Politica e Potere
25.01.2019 - 17:010

De Profundis per il City Garden, Massimo Suter: "Spendiamo milioni per promuovere territorio, cultura e tempo libero e permettiamo a un manipolo di sociopatici di vietare la festa"

Sul caso di Locarno, dopo Giuseppe Cotti e Alessandro Speziali, interviene con un duro commento il presidente di GastroTicino

LOCARNO – Un ricorso per eccessivi rumori ha indotto il Festival del film, con il beneplacito, suo malgrado, del Municipio di Locarno, a cancellare con un colpo di spugna il City Garden, che negli ultimi anni è stato uno dei luoghi cult della rassegna. Dopo il responsabile del Dicastero cultura, Giuseppe Cotti, e il consigliere comunale di Minusio Alessandro Speziali, interviene anche il presidente di GastroTicino Massimo Suter, che è anche membro del CdA di TicinoTurismo, nonchè candidato al Gran Consiglio per il PLR. E commentando la notizia di liberatv su Facebook ci va giù pesante:

 

“Ritorno su questo ultimo caso di distorsione demenziale dei diritti legislativi in un Cantone dove si spendono milioni dei contribuenti per la promozione territoriale-culturale e soprattutto del tempo libero e si permette che un manipolo di sociopatici demenziali abbiano la possibilità di rovinare, anzi vietare, la festa a tutti?!?

 

Ricordiamo i casi delle fontane sul lago a Lugano, stakeholder di una città intera, oppure sempre a Lugano la soppressione dei posteggi moto sul lungolago, esempi dove anche la quotidianità e la promozione turistica vengono prese di mira!

 

Immaginate un inquilino del nuovo quartiere della Resega o un abitante di Ambri che ricorrono contro i canti e le esternazioni di gioia dei tifosi di hockey... Avremmo degli stadi muti?!? Paradossalmente sarebbe possibile.

 

Sono quindi dell’avviso che prossimamente il mondo politico si chini su questa assurdità giuridica e che cerchi in tutti i modi di tarpare le ali a questi egocentrici che vivono solo di Schadenfreude”.

Potrebbe interessarti anche
News e approfondimenti Ticino
© 2020 , All rights reserved