ULTIME NOTIZIE News
Politica e Potere
13.01.2022 - 17:300

Il Municipio parla dell'ex Macello. Foletti: "Ci siamo chiariti"

Dopo le polemiche tra Lega e PLR non si erano più trovati tutti assieme, ora sì. C'è la disponibilità a cercare una nuova sede, ma deve essere un processo condiviso e serve un referente certo

LUGANO - La prima seduta del Municipio di Lugano dopo le festività natalizie era molto attesa, perché uno dei temi era l'autogestione e quanto successo nel corso della nuova rioccupazione con annesso sgombero, ivi comprese le polemiche tra Foletti e Badaracco, con i rispettivi partiti che avevano inviato comunicati di fuoco. I liberali sostenevano che il leghista avesse messo in pericolo il collega. 

"Ci siamo chiariti al nostro interno. È stato un dialogo dovuto e interessante e i rapporti tra noi sette si sono normalizzati. Questo anche perché non c’era più stata occasione di incontrarsi e parlare tutti insieme dopo quanto accaduto", ha detto il sindaco a La Regione.

Oltre ai temi "interni", i sette si sono confrontati su come procedere. Non verranno tollerate violenze, è stato precisato. Prosegue la disponibilità alla ricerca di una sede per i molinari, un processo che potrà essere condiviso ma solo se verranno rispettate determinate regole, messe per iscritto.

Tra le richieste del Municipio continua anche a esserci l'individuazione di un referente, che rappresenti in modo manifesto il CSOA. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
chiariti
municipio
foletti
lugano
referente
polemiche
sede
disponibilità
condiviso
processo
News e approfondimenti Ticino
© 2022 , All rights reserved